Perché Vaccinare Milioni di persone Sane ?

Qual è la vera motivazione per tentare di vaccinare milioni di persone sane ?

Secondo la dottoressa Carrie Madej, le possibili motivazioni includono la manipolazione del genoma, il controllo della popolazione, l’invasiva marcatura ad alta tecnologia, la sorveglianza continua e la potenziale manipolazione. – – 17/12/2020

17 dicembre 2020 (LifeSiteNews) – Mentre il vaccino coronavirus Pfizer è stato accelerato nel processo di sviluppo, test, approvazione e ora distribuzione, a “velocità di curvatura”, un ex vicepresidente e capo scienziato della società farmaceutica internazionale ha contraddetto con forza la necessità e l’utilità dell’intera impresa.

Infermiera collassa/muore in diretta TV subito dopo essersi vaccinata per il Covid19……
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=166287281903301&id=106111954344 (speriamo  che FB non lo censuri)

Il dottor Michael Yeadon, che “ha trascorso oltre 30 anni alla guida della ricerca sui nuovi farmaci (per allergia e respiratori),” e si è ritirato dalla Pfizer con “la posizione di ricercatore più anziano in questo campo”, ha scritto:
Non c’è assolutamente bisogno di vaccini per estinguere la pandemia. Non ho mai sentito parlare di vaccini in modo così assurdo. Non si vaccinano le persone che non sono a rischio di malattia. Non si pianifica nemmeno di vaccinare milioni di persone in forma e sane con un vaccino che non è stato testato a lungo su soggetti umani”.

Yeadon sostiene la sua affermazione dimostrando che con il 30-40 per cento della popolazione che aveva già contratto l’immunità dei linfociti T prima dell’arrivo del virus e che “da qualche parte tra la metà degli anni ’20 e il 30 per cento”, essendo già stato infettato, circa il 65-72 per cento della popolazione ha l’immunità al COVID-19, raggiungendo un livello critico di immunità del gregge.
Così, afferma, “la pandemia è effettivamente finita” e ai cittadini “dovrebbe essere immediatamente permesso di tornare alla vita normale”.

Sebbene le loro voci siano sistematicamente represse dai media e dalle grandi aziende tecnologiche, decine di migliaia di medici e scienziati  concordano con le ampie conclusioni di Yeadon, sia esplicitamente che implicitamente. La Great Barrington Declaration ne è il migliore esempio. Questi oltre 51.000 professionisti della medicina e della scienza della salute affermano che, a causa del pericolo relativamente lieve di COVID-19 per la stragrande maggioranza della popolazione, “a coloro che sono a rischio minimo” dovrebbe essere permesso “di vivere normalmente la loro vita [e] costruire (mandria) l’immunità al virus”.
Altri esempi includono una lettera straordinaria di quasi 3.000 medici e professionisti della salute in Belgio, e centinaia di medici in Spagna and Germania che chiamano COVID-19 una “falsa pandemia” con lo scopo di creare una “dittatura mondiale con una scusa sanitaria”.

Sucharit Bhakdi, microbiologo di fama mondiale, è arrivato persino ad affermare, in una intervista sull’Angolo di Ingraham, che il vaccino è “assolutamente pericoloso”.  “E vi avverto”, ha detto, “se seguirete questa linea, andrete incontro al vostro destino”.

Inoltre, la cosa più aggressiva è il fatto che per COVID-19 sono disponibili trattamenti economici, sicuri e molto efficaci. Il trattamento precoce con Idroxychlorochina, zinco, un antibiotico e vitamine è una di queste opzioni con un’fenomenale esperienza”.
Un altro trattamento di questo tipo che viene salutato come niente di meno che “miracoloso” è l’uso dell’ivermectina, che si dice “cancelli la trasmissione di questo virus” (NdR: supposto a torto come pericoloso).

Il fatto che il National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti abbia raccomandato contro l’uso di tali trattamenti, e la Food and Drug Administration (FDA ) ha lavorato “irrazionalmente” per impedire  la disponibilità di questi farmaci, insieme alla loro negligenza nello studiare sufficientemente i farmaci riproposti per il trattamento di questa malattia, hanno lasciato i medici gravemente traumatizzati,  guardando molti dei loro pazienti morire inutilmente.

Sono invece proposti vaccini farmaceutici nuovi, costosi e pericolosi (qui, qui), destinati all’intera popolazione  e lanciati dai militari, anche se COVID-19 ha un tasso di sopravvivenza del 99,6 per cento, che è praticamente del 100 per cento per chi ha meno di 20 anni, e un’età media di morte di circa 82 anni, simile alla normale durata della vita.

Come è evidente al semplice buon senso, e ben affermato dai medici europei sopra citati, “se il 95% delle persone sperimenta il Covid-19 virtualmente privo di sintomi, il rischio di esposizione a un vaccino non testato è irresponsabile”.

Infatti, il dottor Joseph Meaney, presidente del National Catholic Bioethics Center (NCBC), afferma che il consenso informato non è nemmeno possibile per questi nuovi vaccini, poiché gli effetti a lungo termine rimangono sconosciuti a causa della mancanza di test estesi. Quindi, qualsiasi uso della coercizione delle persone a prendere un tale vaccino rimane “eticamente inaccettabile”.

(NdR, Nota Bene:
Una direttiva dell’Unione europea del dicembre 2009 rende il consenso informato obbligatorio per tutti i tipi di vaccinazione, per tutti i cittadini. Il consenso informato ha valore legale di liberatoria che manleva i medici e le case farmaceutiche dal risarcimento danni provocati al paziente dal trattamento sanitario.
Fonte Wikipedia alla voce’ Consenso informato’).

Pertanto, dato che questo vaccino affrettato non è evidentemente necessario a causa della presenza dell’immunità del gregge e del piccolo segmento di popolazione minacciato da questo virus, per il quale sono disponibili trattamenti efficaci, poco costosi e non invasivi, perché c’è una tale spinta aggressiva, orchestrata, da parte del governo e dei media per vaccinare l’intera nazione?

A rigor di logica, le motivazioni devono andare oltre lo scopo dichiarato di immunizzare contro COVID-19. Di conseguenza, qui di seguito elenchiamo diverse possibilità educate da prendere in considerazione.

1.) I nuovi vaccini mRNA possono cambiare il vostro DNA, in modo permanente

Secondo il Dr. Miklos Lukacs de Pereny, un professore di ricerca di scienza e tecnologia in Perù, la pandemia COVID-19 è stata prodotta dalle élite mondiali come parte di un piano per far progredire globalmente il “transumanesimo” – letteralmente, la fusione degli esseri umani con la tecnologia nel tentativo di alterare la natura umana stessa.

Diversi studiosi hanno alzato bandiere di avvertimento su questa imminente possibilità rispetto ai vaccini contro il coronavirus in corso di diffusione aggressiva, in particolare i vaccini Pfizer e Moderna sostenuti da Bill Gates-backed.

La dott.ssa Carrie Madej, un’internista formata in medicina osteopatica, ha espresso le sue urgenti preoccupazioni in diversi video  e interviste che hanno guadagnato forte  presenza circolante sui social media da diversi mesi.

Entrambi questi vaccini utilizzano una nuova tecnologia “RNA messaggero” (mRNA), che Madej afferma che è importante sapere, “perché potrebbe potenzialmente alterare il nostro DNA, il nostro genoma”. E il nostro genoma umano è ciò che ci separa dagli animali e dalle piante. È il nostro “modello” per come ci sviluppiamo, ci riproduciamo, funzioniamo e ci ripariamo. Pertanto, “un piccolo cambiamento, una piccola modificazione, una piccola proteina inserita, una tolta, può effettivamente creare un difetto congenito o un disturbo ereditario”.

Questo processo è chiamato “transfezione” ed è la “stessa tecnologia che viene utilizzata per creare un organismo geneticamente modificato, come un pomodoro o un mais nel negozio di alimentari”, ha detto Madej. Tali organismi modificati “non sono sani come il biologico, il tipo selvatico che si vede in natura”, quindi, potenzialmente, “non saremmo così sani”.

Il Dr. Lukacs sottolinea  come esperimenti simili di modifica del DNA siano già stati effettuati su embrioni umani. Gli scienziati della cultura della morte hanno “mescolato i geni con gli esseri umani di scimmie e ratti, con i maiali perché vogliamo prelevare gli organi…” e poi uccidere gli embrioni dopo 14 giorni.

Al pubblico viene detto, dice, che rispetto a questi vaccini, l’mRNA “andrà nella cellula e istruirà il DNA a codificare una particolare proteina, che poi combatterà contro il virus”.

“Ma chi può certificarci che questo è il tipo di RNA che stanno producendo? Come il vaccino potrebbe portare l’RNA a fare praticamente qualsiasi cosa, incluso limitare “la nostra capacità di catturare l’ossigeno nei globuli rossi (sangue)”, o interrompere il “processo fisiologico in cui si deve sviluppare lo sperma”. Non si sa mai. Il cielo è il limite”, ha detto.

Come è stata a lungo una preoccupazione etica con la ricerca sul genoma umano, le possibilità praticamente illimitate di questa tecnologia possono essere abusate in modo orribile. Tali processi possono essere in grado di compromettere anche altre caratteristiche, come l’intelligenza di una persona e quella della sua prole, creando persino una classe di subumani combinando il DNA umano con quello degli animali.

Mentre i produttori di vaccini hanno negato che l’mRNA in questi vaccini cambierà il proprio genoma, il Dr. Louis Fouché, anestesista e specialista francese in rianimazione, ha detto che questo non si può sapere finché non succede e abbiamo studi a lungo termine, evidenziando un’altra grave preoccupazione con un vaccino così affrettato. In risposta alla stessa affermazione, il Dr. Madej, aggiunge che con la loro espressione di certezza su questa questione, queste corporazioni stanno semplicemente “mentendo apertamente”.
2.) 3. Controllo della popolazione

In qualità di grande sostenitore del controllo della popolazione, Bill Gates, fondatore di Microsoft e della Bill & Melinda Gates Foundation, è stato un entusiasta sostenitore di questi vaccini mRNA, e ha parlato in passato di usare i vaccini come mezzo per ridurre la popolazione mondiale.

È interessante notare che in una recente petizione all’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), il Dr. Yeadon, e un altro medico, hanno sostenuto la necessità di sospendere tutti gli studi sul vaccino COVID-19 in Europa, citando i rischi noti di studi precedenti che ancora permangono, tra cui l’infertilità nelle donne.

Poiché si prevede che queste vaccinazioni mRNA producano anticorpi per attaccare le “proteine spike” come COVID-19, e “le proteine spike contengono anche proteine sincitino-omologhe, che sono essenziali per la formazione della placenta … l’infertilità a tempo indeterminato potrebbe risultare in donne vaccinate”, hanno avvertito.

A conferma di questo effetto, le istruzioni di sicurezza per il vaccino Pfizer prodotte dal governo del Regno Unito indicano che il vaccino Pfizer non deve essere utilizzato da madri incinte o che allattano. Inoltre, affermano che non si sa quale effetto avrà il vaccino COVID-19 mRNA sulla fertilità.
Le istruzioni affermano: “Non è noto se il vaccino COVID-19 mRNA BNT162b2 abbia un impatto sulla fertilità”.

Così, l’enorme spinta per l’ampia distribuzione di questo vaccino propone implicitamente che è ragionevole per le donne in età fertile rischiare la sterilizzazione permanente per ridurre le loro possibilità di essere infettate da un virus con un alto (99,8%) tasso di sopravvivenza nella loro fascia di età, e per il quale sono disponibili eccellenti trattamenti.

3.) 4. “Marchiatura” di tutti gli individui con un ID digitale utilizzando “Luciferasi”
Un altro possibile movente dietro il vaccino COVID-19, secondo il Dr. Madej, è la possibilità di inserire un codice digitale, un codice a barre o un tipo di “marchio” personale sotto la pelle.

Scientific American ha pubblicato un articolo alla fine dell’anno scorso che riportava che Bill Gates aveva commissionato al Massachusetts Institute of Technology (MIT) la costruzione di un “sistema di tintura a punti quantici” iniettabile per tatuare informazioni mediche memorizzate sotto la pelle dei bambini, e potenzialmente anche degli adulti.

Questa tecnologia, ci dice il dottor Madej, si chiama “Luciferasi”, presumibilmente perché questo enzima “dà una bioluminescenza, una luce” quando viene attivato. Non è visto o percepito dall’ospite, ma con un dispositivo “come uno smart phone con un’app speciale”, si può scansionare su quella sezione della pelle e si illumina passando al dispositivo un codice digitale, un modello, un codice a barre e quindi un qualche tipo di ID.

Con questa tecnologia, afferma, “ora si diventa come un prodotto”, cioè “marchiato”, o si potrebbe aggiungere, come un animale da fattoria la cui marcatura identifica il suo proprietario e permette di tracciare meglio la posizione della sua proprietà.

Lo scopo di sviluppo riportato di questa tecnologia è stato quello di fornire una chiara garanzia di vaccinazione per i bambini nel “mondo in via di sviluppo”, dove “le scartoffie si perdono e i genitori si dimenticano se il loro bambino è aggiornato”.

Secondo il Dr. Madej, questa tecnologia permette alle autorità di avere una verifica assoluta che una particolare persona è stata vaccinata con successo, e quindi ha subito “una modificazione genica di successo”, poiché questi progettisti non si fidano delle cartelle cliniche, né certamente della testimonianza dell’individuo.

4.) 5. Sorveglianza costante e manipolazione tecnologica con l’uso di ‘Hydrogel’ e AI

L’inserimento di una nuova tecnologia diversa sotto la pelle, può essere un’ulteriore motivazione per il vaccino COVID-19. “Hydrogel” una nanotecnologia, che Madej descrive come “microscopici organismi robotici”, è stata sviluppata dalla U.S. Defense of Advanced Research Project Agency (DARPA), e da una società privata chiamata Profusa.

Una funzione primaria di questa tecnologia è quella di raccogliere informazioni dal corpo dell’ospite, tra cui la pressione sanguigna, la glicemia, la frequenza cardiaca, i farmaci, le sostanze nutritive, ecc. Tuttavia, dice Madej, “ha il potenziale per essere utilizzata anche per altre cose”, come documentare quanti passi si fanno, se una persona nuota, corre, dorme, ha le mestruazioni, e potenzialmente, anche le proprie emozioni.

Questi dati vengono costantemente misurati dal dispositivo (sent to the cloud) intelligente dell’individuo, inviati alla nuvola e a qualche altro database o, come lei stessa descrive, a una “intelligenza artificiale” (IA).

“Pensate a come questo potrebbe cambiare immediatamente la nostra privacy… la nostra autonomia, e le nostre libertà”, implora Madej. “E tutte queste informazioni dove stanno andando? Chi sta proteggendo queste informazioni? A cosa servono?”

Inoltre, ha avvertito che questa tecnologia è una strada a doppio senso, e poiché le informazioni vengono inviate da questi dispositivi nel corpo, dovrebbero essere in grado di ricevere anche i dati, influenzando in qualche modo gli individui. “Influenzerebbe il nostro umore, il nostro comportamento… il nostro modo di pensare o i nostri ricordi? Potrebbe permettere a soggetti esterni di esercitare un’influenza tecnologica interna sulle nostre disposizioni?

In relazione a questa fusione della biologia umana con l’IA, il Dr. Lukacs ha avvertito come questo sia da tempo parte degli obiettivi del Klaus Schwab del World Economic Forum. Il fondatore tedesco di questa organizzazione ha usato la pandemia di coronavirus come pretesto per far avanzare quella che lui chiama “la Quarta Rivoluzione Industriale”, che ha descritto come “una fusione di tecnologie che sta confondendo le linee tra la sfera fisica, digitale e biologica”. Questa “rivoluzione”, ha promesso Schwab nel gennaio 2016, “influenzerà l’essenza stessa della nostra esperienza umana”.

Dottore: Accettare il vaccino COVID sarà “la tua rovina

Quando si studiano le origini di queste iniziative, Madej consiglia ai ricercatori di “seguire i soldi”, e quando si guarda ai “finanziatori di queste aziende” e “chi c’è dietro le grandi organizzazioni sanitarie, come l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’Istituto Nazionale della Sanità (NIH), il CDC (Centers of Disease Control), si trovano gli stessi nomi”.

Insieme al Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DOD), e alla DARPA, afferma che la Bill & Melinda Gates Foundation è stata più volte nominata per sostenere praticamente tutte queste agenzie e sforzi.

Per costruire sulle fondamenta del controllo invasivo di cui sopra, Gates ha anche investito centinaia di milioni di dollari in dispositivi basati su chip di impianto che hanno la capacità di fornire il controllo delle nascite nel flusso sanguigno quando vengono attivati da un telecomando esterno, una società specializzata nel tracciamento delle infezioni pandemiche e nella conformità ai vaccini, un’altra che prevede di coprire il globo in satelliti di videosorveglianza 5G, e si è anche assicurato un brevetto per il monitoraggio dell’attività del corpo e del cervello che “promette di ricompensare gli esseri umani conformi con pagamenti in valuta criptata quando svolgono le attività assegnate”.

Tra le sue attività rientra anche il coinvolgimento congiunto con le forze armate statunitensi nella “Gene Drive Research” o “Gene Extinction Technology”, (allows) che permette agli “ingegneri genetici di guidare un singolo tratto artificiale attraverso un’intera popolazione, assicurando che tutti i discendenti di un organismo portino quel tratto”. L’uso di tale tecnologia per, forse, assicurare che tutti i figli di un gruppo di topi siano maschi, garantirà che “la popolazione si estingua dopo poche generazioni”.

Dato il sostegno molto pubblico di Bill Gates per il controllo della popolazione, i suoi riferimenti in passato al valore dei vaccini per spopolare il mondo, il suo sostegno sia alla “tecnologia di estinzione genica” che alla rapida distribuzione di massa di questi vaccini mRNA non adeguatamente testati che hanno il potenziale di cambiare il proprio genoma, c’è un solo individuo, che con sufficienti informazioni, acconsentirebbe a ricevere un tale “vaccino”?

Con la realtà di questo virus mite, che ha trattamenti efficaci, si potrebbe ordinare la nostra attuale seconda ondata di blocchi per convincere una popolazione male informata ad accettare un “vaccino” così pericoloso ?

Riconoscendo che l’intera campagna del vaccino non ha senso, il famoso microbiologo e autore di fama mondiale, il dottor Sucharit Bhakdi, ha recentemente dichiarato in un’intervista  su Ingraham Angle, che la campagna del vaccino è “assolutamente pericolosa”. E vi avverto, se seguirete questa linea, andrete incontro al vostro destino”.

LifeSiteNews produce una informazione estensiva sul COVID-19 vaccines alla pagina: View it here.

RELATED

Former Pfizer VP: ‘No need for vaccines,’ ‘the pandemic is effectively over’

Research scientist warns coronavirus vaccines have ‘terrible safety record’ historically

Doctor calls Fauci’s demand for mass COVID vaccinations ‘utter nonsense’

COVID-19 ‘warp speed’ vaccines likely not safe and not needed, medical expert says

Pfizer COVID jab warning: No breastfeeding, avoid pregnancy for 2 months, unknown fertility impacts

FDA: Death, heart attacks, stroke, blood disorders all possible side effects of COVID vaccine

Recommended For You

Administrator

About the Author: Administrator

Esperto per la Vera scienza, conoscenza, filosofo della vita eterna, esperto in Medicine Naturali, Scienza della Nutrizione, Bioelettronica e Naturopatia. Consulente di https://mednat.news/curriculum.htm - Curatore, Tutore, Notaio, Trustee del TRUST estero VANOLI G.P. - Human Rights Defender ONU/A/RES/53/144 1999 - Diritti dei Batteri e Virus, cioè della Vita/Natura in genere

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *